Roaming e hand over per il Wi-fi

ScarsoMediocreSufficienteBuonoOttimo (1 voti)
Loading...Loading...
On 28 agosto 2008, in Network, by iScritch

wi-fiLa IEEE ha ufficialmente reso standard il protocollo wireless 802.11r che aggiunge funzionalità di roaming al Wi-Fi, una tecnologia che permetterà agli utenti collegati ad una rete wireless il rapido passaggio da un access point ad un altro, così da migliorare il rendimento del VoIP su reti LAN con più access-point.

La IEEE ha lavorato al 802.11r per quattro anni, e il concetto è stato affermato dal 2005, ma lo standard è stato ufficialmente approvato e pubblicato da IEEE questa estate.

Lo standard originale 802.11 era infatti pensato per un solo access point. Attualmente, però, è evidente come in grandi edifici sia necessario installare complesse reti con più access point. Il passaggio da un access point ad un altro comporta, attualmente, una latenza minima di 100 ms per la riassociazione e, addirittura, alcuni secondi per autenticare nuovamente i client collegati in modalità sicura. Una situazione che rende difficili eventuali conversazioni VoIP stabilite in movimento su reti dislocate attraverso più access point.

Il nuovo standard 802.11r permetterà di passare da un access point ad un altro in circa 50 ms. Il nuovo standard noto come Fast Basic Service Set Transition è in grado di soddisfare le specifiche per il roaming voce . Grazie a questa novità le performance delle applicazioni VoIP e trasmissione dati in movimento miglioreranno notevolmente.

Resta il fatto che usare lo stesso canale con stesso ssid e stessa chiave di rete, come consigliato da noi qui, permette di eliminare il roaming. Quindi con più di un anno e mezzo di anticipo avevamo suggerito la soluzione a basso costo del problema.

Be Sociable, Share!
Tagged with:  

One Response to Roaming e hand over per il Wi-fi

  1. Pakka-kun scrive:

    quindi se la IEEE sta pensando alla tecnologia “r”, è questo il motivo per cui siamo ancora al draft-2 della N. Fa piacere che si dia sempre maggiore spazio alle comunicazioni VOIP, però, credo che si debba dare anche importanza alla banda passante, soprattutto alla stabilità della connessione, in particolare quando si è in presenza di quello che si definisce “affollamento” della banda dei 2.4GHz, perchè se con il mio router N, nella stessa stanza riesco a vedere un film in HD che si trova in rete, appena qualcosa si interpone tra le due antenne ( muri ecc…) la connessione comincia ad avere difficoltà. Poi dato che quasi tutte le connessioni wifi si trovano su frequenze molto vicine se anche il vicino avesse una connessione su frequenza simile credo che vi sarebbero un pò di problemi.
    Oltretutto non vedo il motivo di avere delle connessioni Ethernet in Fast, quando porte Giga potrebbe essere una ottima soluzioni, dato che ormai è facile dovre trasferire file anche di qualche Gb da un pc ad un altro via cavo.
    Inoltre in Italia rimaniamo sempre con connessioni che in upload hanno anche meno di 512Kbps, che a mio avviso oramai sono assolutamente insufficienti, anche perchè si stanno diffondendo mail con allegati anche oltre il Gb. Pensate inoltre a siti come panoramio, facebook ( per citarne alcuni ) che danno la possibilità di caricare online le immagini.
    Immeginatevi quindi la scena di voi impegnati in una conversazione Voip, magari anche una videoconferenza ( giusto per aumentare la banda occupata ) e qualche altro utente in casa che devo uplodare un file, ed ecco che la banda di upload si satura! quindi anche se in casa abbiamo una rete con teconologia N, cablata, o su powerline, si ha sempre il problema che per fare uscire dati dalla casa bisogna prendersela comoda…. e dato che ormai inviare pdf, immagini, anche tramite programmi di Instant Messaging è prassi quotidiana, pensate a quanto tempo aspettate che la vostra controparte scarichi ciò che gli avete inviato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CAF AURELIA MASSIMINA ROMA